WHEEL OF FORTUNE OR ACCUMULATE KNOWLEDGE?

Quanto nella vita conta il culo e quanto sopratutto conta accumulare conoscenza?

Ciao a tutti sono Lorenzo Tassone e scrivo questo articolo su casualità e conoscenza per pura casualità.

Avevo l’uscita dell’articolo programmata, dal nostro "super direttore" di Fantozziana memoria, Andrea Boccia, per questa data, ma la CASUALITÀ ed il CULO, che mi ha investito(cosa rarissima per chi mi conosce bene :D) mi ha indotto a modificare l’argomento.

Mi riannodo, ancora una volta per pura CASUALITÀ :D, all’articolo postato appena una settimana fa dal teammate Tommy, di cui vi linko l’articolo se ve lo foste persi  https://www.woodedteam.com/giocare-stompy , che parlava di filosofia di gioco, ma sopratutto del CULO!

Iniziamo raccontandovi brevemente l’aneddoto che ha talmente dell’incredibile che meritava di esservi raccontato.

La nostra storia incredibile ha avuto luogo la scorsa domenica(Domenica delle Palme, miracolosa) e come teatro non poteva che avere la città dalla storia eterna: Roma.

La mattina di domenica alle ore 6.00, ma 5.00 veritiere, mannaggia all’ora legale -.-‘, mi sveglio per andare a prendere l’aereo per rimpatriare per questioni personali, non troppo fortunate. Il volo procede bene e all’aeroporto di Fiumicino mi viene a prendere il mio grande amico “FONDAMENTALE" Bob che trovo in splendida forma :D

La giornata è soleggiata e ci regala la prospettiva di una splendida giornata all’insegna del cazzeggio per il centro, visto che per PURA CASUALITÀ il volo “comodo” si era abbassato di prezzo ed avevo optato per quell’orario piuttosto che per uno alle prime ore del giorno o uno a notte inoltrata. Troppo tardi per partecipare al torneo Legacy, troppo presto per andare a mangiare, montiamo in macchina e vediamo dove si arriva :-D. Dopo una ventina di minuti nella Urban Jungle del traffico Romano, passiamo di fronte a Porta Portese e alla vista delle prime bancarelle esclamo: “Ah il famoso mercato di Porta Portese!” e Bob ribatte: “Ah nun ce sei mai stato?”, e alla mia affermazione negativa esclama: “Famose un giro”. Troviamo “fortunatamente” un parcheggio e ci avviamo accalorati nel labirinto di bancarelle tra venditori urlanti tipo questo:


 

Siamo alla ricerca dell’affare, come spesso ci capita quando siamo in coppia per Roma, ed ancora di più lo fa Bob, collezionista di vecchia tradizione, passione che gli è stata tramandata dal padre.

Dopo circa una quindicina di minuti, tra capi di marca, banchi di numismatica e roba di terza mano, il Fondamentale intravede una pagina di Magic nella quale spicca un Elfo di Llanowar a bordo nero. Andiamo subito a dare un occhio perché chiaramente “Non si sa mai…” :D

Prendiamo visione della pagina dell’elfo e ci rendiamo conto che le carte sono molto ben conservate e decisamente vecchie, tutte a bordo nero. Apriamo bene l’album tornando alla prima pagina e lì avviene la magia!

Le prime nove carte dell’album sono dual a bordo nero, una per tipo, e la pagina seguente contiene la 10°, Isola Vulcanica. Il colpo di CULO ci ha colpiti con tutta la sua veemenza, ma facciamo tesoro di tutta la nostra CONOSCENZA in campo di bluff, e con una doppia poker face, anche se probabilmente un po’ sbiancata, riusciamo a mantenere la calma e realizziamo di dover portare a casa tutto il cucuzzaro. 

In un romanesco perfetto Bob chiede: “Quanto voi ppe tutto?” e il vecchietto del banco fa: “Ce stanno un paro de carte che valgono, so vecchie… tutto …Euro (ndr. cifra a 3 cifre, molto conveniente per l’acquirente). Persuado il Fondamentale che non è il caso di stare a contrattare, prendo da parte l’album ed intrattengo una discussione col venditore mentre il socio corre a trovare uno sportello per prelevare. Durante la chiacchierata, mi rendo ancora di più conto di quanto il vecchietto del banco non avesse la minima idea del valore di quell’album vecchio ed impolverato. Mi soffermo su questo punto per rimarcare l’importanza della CONOSCENZA, la differenza che fa, una differenza enorme, differenza quantificabile in 4 cifre o più a volte! Il mondo moderno con i suoi parametri socio-economici è riuscito ad attribuire valori arbitrari enormi a dei semplici pezzi di carta(non moneta) e se uno questo non lo sa, fa tutta la differenza del mondo. Questione di CULO qui? No, di CONOSCENZA.

Arrivato il fido Bob con un piglio molto rapido concludiamo il pagamento e ci allontaniamo in preda all’euforia. Non vediamo l’ora di sfogliare con accuratezza il raccoglitore ed è la prima cosa che facciamo non appena raggiungiamo la macchina. Ci rendiamo in pochissimo tempo che le carte sono disposte in perfetto ordine alfabetico e di colore. UN VERO CAPOLAVORO, ci ritroviamo difronte alla collezione completa di FBB in Italiano.

Esplodiamo di gioia e la condividiamo subito coi compagni del team che ci prendono un po’ a male parole per la sculata atomica e un po’ godono insieme a noi perché infondo meglio ad un amico che a un nemico no?! ;-)

Andiamo a prenderci un caffè nella splendida Villa Borghese, dove lavora il nostro grande amico e teammate Marco Bianchi, che ci da una valutazione approssimativa del bottino. Un cospicuo bottino. E poi a mangiare dei fantastici Trapizzini dove immortaliamo il momento con il selfie della vittoria!!!

 

Passeremo il resto della giornata a realizzare quello che ci era successo, il sogno di tutti i bambini giocatori di Magic e sopratutto dei formati Eternal, e a catalogare e valutare le carte una per una, concedendoci solo il lusso di un ottimo all You can Eat Jappo dove ci spacchiamo a dovere.

Giornata intensa dunque, ma veniamo alla conclusione del discorso che ho piacere di intavolare con voi.

Per chi di voi ama le percentuali, è chiaramente evidente che la possibilità di trovarsi davanti ad una situazione simile a questa sono davvero, ma davvero basse. C’è però una enorme differenza tra poche possibilità e nessuna possibilità! Questo per dirvi che non bisogna mai smettere di crederci e provare fino in fondo a portare la fortuna dalla vostra parte! Questo concetto è applicabile alla vita di tutti i giorni, come al gioco di carte che tanto amiamo. 

Anche se in molti formati l’importanza dei pairings o del lancio del dado è diventata molto importante, la nostra CONOSCENZA del gioco, del meta, del NOSTRO MAZZO in primis, farà una differenza enorme nelle partite che dovremo affrontare, quindi una preparazione maniacale verosimilmente vi avvicinerà al risultato auspicato. 

Se esisteranno dunque scusanti per della oggettiva cattiva sorte o per delle SCULATE dell’avversario, NON CI SARANNO INVECE PER I VOSTRI ERRORI anche piccoli che siano! Essendo Magic un gioco dalle infinite variabili, anche la lettura erronea di una piccola situazione potrà fare tutta la differenza del Mondo!

Che dire dunque se non cercate di affinare quanto più possibile le vostre tecniche e di cercare di aumentare costantemente le vostre conoscenze!?
 

Il mondo e la vita con le sue stranezze, prima o poi vi metterà di fronte a situazioni in cui l’ACCUMULATE KNOWLEDGE avrà un peso schiacciante e la WHEEL OF FORTUNE sembrerà essere girata a vostro favore!

 

Un caro saluto dal vostro Tasso e continuate a seguirci!

#roadtogpbirmingham

06/04/18

Wooded Team

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Grey Instagram Icon

Mtg Team

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now