Che cos'è Magic?

Prima di leggere questo articolo, consiglio vivamente la lettura di: Lo spirito delle Carte
Cosa è Magic?

è un gioco di relazioni tra persone.

 

Dai, guardiamoci in faccia, pensavate sul serio che si potesse fare dei soldi o che si potesse far diventare questo gioco un lavoro?

Certo, alcuni ci sono riusciti a farne un guadagno o un lavoro, ma parliamo dello 0,1% dei giocatori  e se tu che stai leggendo hai soldi in tasca e fai il Pro o il venditore...beh, buon per te!

Noi altri, invece, dovremmo proprio focalizzarci sulle amicizie, sulle domeniche in compagnia e sulle conoscenze che Magic può dare.

Quando tutto questo trambusto della domenica sarà finito, ci resterà uno scatolone pieno di soldatesse dal seno prosperoso, cavalieri con ampolle in mano e numerose carte rosse con la parola “danni”, ma se saremo fortunati avremo anche degli amici con cui prendere una birra, delle persone con cui andare al cinema, fare vacanze al mare e andare ai concerti Rock.
Questo articolo dovrebbe servire a far riflettere su questo aspetto e ad incoraggiarci ad approfondire maggiormente le persone con cui giochiamo.

 

Chi sono i nostri compagni di test?

Chi sono i nostri avversari?

Una persona che gioca male potrebbe essere nella vita molto in gamba?

 

Spesso si perdono di vista queste semplici domande e si finisce per frequentare per anni dei presunti “amici”, solo per discutere di quanto Terminus sia una carta ignobile o di come sistemare il mazzo per sconfiggere Twin. In torneo ci si accanisce contro gli avversari, li si vede come i nemici di un videogame e non ci si interessa minimamente a chi siano, da dove vengano, cosa facciano e soprattutto di cosa poter parlare con loro quando la partita è finita.

In ultimo, ma non meno importante, spesso nell'ambiente si tende ad associare le persone alla presunta “skill”; se un nostro amico fa Force of Will su Goblin Furioso non è detto necessariamente che sia uno stupido, è semplicemente inesperto! Se qualcuno dimentica di giocare calice ad 1 contro   Storm e in quel turno preferisce giocare un Qasali Priedmage, non date per scontato che sia da deridere e allontanare, perchè fuori dalla sala potrebbe essere il Manager dei Rolling Stones.
Magic è un gioco estremamente razzista, non nei confronti di persone provenienti da altre etnie o religioni, ma nei confronti di coloro che sono meno avvezzi all'apprendimento, al test, alla competitività, alle vie della logica e della concentrazione. Smettiamola con questa sorta di ”xenofobia del Pro” ed apriamo la mente: il nostro avversario ha una vita fuori dalle afrose sale domenicali ed è a quello che dovremmo interessarci.

 

Magic è un gioco che potrebbe servirci per la nostra vita quotidiana.

 

 


Grazie alla figurine c'è la possibilità di sedersi allo stesso tavolo con il figlio di un Ministro, con il figlio di un calciatore, con il proprietario di un prestigioso locale blues ed è un peccato dover perdere l'occasione di utilizzare questi contatti, queste opportunità di lavoro vero, di collaborazione concreta, per focalizzarsi sull'odio verso chi ci ha fatto Griselbrand di primo.

 

 

Magic piega lo spazio ed il tempo.

 

Proprio così, il nostro gioco preferito è in grado di piegare lo spazio ed il tempo e di racchiuderci tutti in un mondo parallelo che non ha nulla da invidiare a quello di Star Wars o della vita di Dozio.

Magic permette a dei 18enni di poter interagire con dei 30enni in modo paritetico, saltando le generazioni e le barriere. Pensate alla differenza di età tra Matteo Negrini e Matteo Blasi e alle numerose volte che si sono ritrovati a parlare di politica, di carte, di calcio, di scacchi. Credete che lì fuori, nel mondo che ci circonda, sarebbe così facile mettere a sedere allo stesso tavolo un Assessore ed un ragazzino del liceo a discutere alla pari dei più disparati temi?

Grazie a Cockatrice, MTGO, i Social Network e i numerosi tornei domenicali sparsi per la penisola, si è creata una comunità nazionale e in alcuni casi addirittura globale; ciascuno di noi ha amici in Germania, negli U.S.A., a Bologna, a Napoli, a Firenze e questo è palesemente un modo per piegare lo spazio, arrotolarlo e far diventare il globo un villaggio.

 

 

Questa opportunità va sfruttata come l'oro per permetterci di espandere la nostra mente, la nostra cultura. Andate in trasferta, fatevi ospitare dai nuovi amici, visitate le loro città, i musei, gli stadi, le vie del centro, non fermatevi alla sala del torneo: Magic può aiutarvi a respirare cultura in modo economico e conviviale.

 

 

Quali sono le persone che potrete incontrare lungo questo magnifico percorso?

 

1- Parassita
Il parassita fingerà di essere vostro amico finchè voi sarete bravi al gioco, farete varie Top8 e sarete un elemento di spicco della comunità. Alle prime avvisaglie di suoi strani atteggiamenti di distacco parlate chiaro o lasciatelo perdere, perchè non potrà mai essere un vostro compagno di viaggio, ma solo uno che ama più le figurine della sua vita sociale.

 

2-Formataro

Il formataro è vostro amico, o presunto tale, solo finchè giocate il suo stesso formato. Giocate Legacy e Modern? Lui vi scriverà, vorrà prendere il caffè con voi e verrà a dormire a casa vostra, ma appena passerà a giocare Pauper inizierà a non scrivervi più, a non volervi più incontrare e a minimizzare quel che fate nella vita e quel che fate all'interno del gioco, prestando più attenzione ai nuovi presunti “amici” che starà facendo all'interno del circuito del nuovo formato.

 

3-Lavoratore

Il Lavoratore non testa mai, spende tutti i suoi soldi in foil e viene al torneo solo per rilassarsi e non dover aiutare la fidanzata a pulire la casa ed il cane. Probabilmente sarà uno dei giocatori più scarsi della sala, tuttavia sarà uno di quelli da tenere d'occhio per una birra. Il lavoratore conosce la vita ed almeno tre tipi differenti di Hotel a Londra e Berlino.

 

4-Pro
Il Pro vede Magic come un guadagno ed una fonte lavorativa. Tende a vedere tutte le persone in sala secondo le meccaniche di “è al mio livello, allora voglio che sia mio amico” o “non è al mio livello, mi farà solo perdere tempo”. Per fortuna alcuni Pro sono sani di mente e fuori da Magic hanno delle vite fantastiche, proprio perchè spesso sono persone dotate di un'intelligenza superiore alla media. Legatevi alla seconda categoria di Pro, lasciate perdere la prima.

 

5-Compagnone

Il Compagnone ama giocare a Magic ma ancor di più passare una domenica con altre 100 persone a rilassarsi. E' ideale per la vacanza estiva dei prossimi 10 anni e per discutere del gioco in modo rilassato e realistico.

 

6-Matrix

Matrix gioca solo online, ha miliardi di statistiche in testa, conosce tutti i Forum di Magic del mondo, parla perfettamente almeno due lingue e generalmente sta completando la laurea in Design, Informatica o Ingegneria. Vi farà chattare per ore e vi tratterà come dei fratelli, tuttavia troverà ogni scusa possibile ed immaginabile per non incontrarvi mai dal vivo.

Rimanete legati a lui, generalmente è una persona gentile, ma non restateci male per tutti i pacchi che vi tirerà.

 

7-Giocatore

Il Giocatore è appassionato di giochi in generale, gioca a Magic, a Warhammer, a D&D, ai videogames e tendenzialmente è bravino in tutti, ma un vincente in nessuno.

Se cercate qualcuno con cui parlare di telefilm fuori dalla sala, andare al cinema a vedere film Marvel e fare serate a 4 con le fidanzate per giocare a Vampire The Masquerade, è il vostro uomo!

 

8-Creativo

Il Creativo nella vita fa il musicista, il pittore, il cuoco, il grafico e gioca a Magic per dare sfogo alla sua creatività e alle sue passioni d'infanzia e, soprattutto, per rilassarsi. Gioca mazzi fatti in casae  ama le carte artworkate.

E' la persona perfetta per parlare di qualsiasi cosa, è privo di schemi e soprattutto ha tante amiche...

 

9-Partyman

Partyman arriva al torneo con occhiali da sole, camicia abbottonata a metà, mocassini macchiati e un aspetto a metà tra “American Gigolò” e “Una Notte da Leoni”.

Per lui il torneo è solo un modo per tornare sobrio, per non doversi giustificare con i genitori o con la ragazza e per parlare dell'ultimo CD dei Prodigy.
Generalmente sono persone sorprendenti, vanno dallo studente fuori corso di 10 anni all'Amministratore Delegato di IBM.

 

10-Sportivo

Lo sportivo segue il calcio, il tennis, il ciclismo, il basket, fa 40 km di corsa alla settimana e, non contento, è appassionato anche di Poker e di Magic.

Gioca per dare sfogo alla sua competitività in una forma diversa dalla bicicletta o dal pallone e cerca in sala altri appassionati di sport come un minatore cerca diamanti. Finirà inevitabilmente per invitarvi al lago, a fare un giro in bicicletta.

 

11-Broker

Il broker vede la sala come un'opportunità, i giocatori come delle pile di dollari e l'organizzatore come un pusher.

Raramente il broker è un buon giocatore, ma se cercate un amico con cui andare al Just Cavalli o qualcuno con cui fare i party della Bocconi, è il Tier1.

 

 

12-Fricchettone

Il fricchettone mette cappelli appariscenti e magliette improponibili o è uno di quelli che si aggirano per la sala perennemente “profumati di Bob Marley”.

Spesso è un bravo giocatore ma a lui non interessa esserlo, per lui la sala è un centro sociale.

Se cercate qualcuno per organizzare una grigliata al lago o per fare qualche guaio, è l'amico perfetto.

 

 

Ovviamente queste 12 categorie non racchiudono tutti i tipi possibili di amici e giocatori presenti in sala e molti, sicuramente, si rivedranno in 2-3 categorie contemporaneamente. Questa ultima parte dell'articolo vuole essere uno scherzo e non è mia intenzione generalizzare, per cui spero che nessuno la prenderà sul personale!

Il concetto generale è: prendete Magic come un'occasione umana e sociale, non come un videogame o un semplice gioco chiuso nelle quattro mura della location. Con questo non vi sto dicendo che sia stupido o inutile essere competitivi, perchè a me piace da impazzire la competitività, ma che non dovete ridurre il gioco e le vostre relazioni interne ad esso a questo aspetto!
 

Wooded Team

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Grey Instagram Icon

Mtg Team

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now